Minuto di Bauli, Via Cappello

SAT ARREDAMENTI PER IL NUOVO LOCALE MINUTO DI BAULI

Un nuovo bellissimo progetto per SAT Arredamenti: a pochissimi passi da una delle piazze più belle d’Italia, Piazza delle Erbe a Verona, Bauli ha aperto il suo secondo locale “Minuto Bauli”. Situato all’incrocio tra via Cappello e Via Mazzini, si sviluppa su due piani, e offre una bellissima via sul corso. Il primo piano è caratterizzato dal grande bancone creato proprio da SAT Arredamenti specificatamente per Bauli, mentre al piano superiore trova posto la sala panoramica dove la grande vetrata garantisce una splendida vista su Via Mazzini.


SAT arredamenti è stata scelta da Bauli Italia per la creazione e l’arredamento dei nuovi locali “Minuto di Bauli”. La sua esperienza, lunga più di 40 anni, ha garantito affidabilità e soluzioni sempre innovative.


Il Minuto di Bauli, presente anche a Modena, al centro commerciale Adigeo e al centro commerciale di Arese, fa parte di un format che vuole conciliare l’estetica con la praticità. SAT Arredamenti ha collaborato insieme allo studio di architettura Graph Studio per cercare di trovare il connubio perfetto tra l’armonia di forme e materiali con la funzionalità del locale.


Il contrasto tra colori e forme geometriche è il protagonista di tutto l’arredamento, ma è il colore bianco ed il contrasto con l’ottone che cattura da subito l’attenzione grazie al bancone bianco di legno laccato che troviamo appena entrati. La struttura principale invece, è realizzata in legno laccato grigio scuro, sulla quale sono sagomate delle cornici squadrate che bene contrastano con la struttura rotondeggiante del bancone principale.


L’ottone è stato utilizzato per creare una struttura espositiva retroilluminata oltre che la base dei corpi illuminanti. Inoltre, le colonne rivestite con uno specchio anticato donano luce a tutto lo spazio. Le celle sono costruite interamente in acciaio inox, coibentata in poliuretano espanso iniettato ad alta densità e refrigerazione ventilata. Il Drop-in è stato realizzato unicamente per Bauli, che aveva l’esigenza di esporre il prodotto caldo con temperatura e umidificazione controllata.